CANTO SENSIBILE ® – WORKSHOP

CANTO SENSIBILE ® – WORKSHOP

Workshop di Canto Sensibile® Per la costruzione di una drammaturgia individuale e collettiva diretti da Meike Clarelli 
https://www.youtube.com/watch?v=Rx5qf5ZDcOo

Workshop  : sabato 9 maggio 2015, dalle 11.00 alle 18.00

Quote di partecipazione:
60 € + 10€ tessera associativa e assicurativa Endas valide fino a settembre 2015  (50€ per i soci del Laboratorio 41)
Numero min – max partecipanti : 8 – 20
Si consiglia ai partecipanti di indossare abiti comodi e calzettoni (l’ingresso in sala è consentito solo senza scarpe) 
A chi si rivolge:  a tutti coloro che abbiano voglia di conoscere la propria voce e di riconoscersi attraverso la voce, in un percorso di ricerca ed ascolto, individuale e corale. Non è necessario saper cantare o avere esperienze di canto.

IL CANTO SENSIBILE
Canto sensibile 1Il Canto Sensibile® è un metodo integrato di lavoro sulla voce, che sostiene e accresce la consapevolezza di sé e della propria capacità espressiva. Conoscere la propria voce nella sua complessa organicità significa imparare ad ascoltarla ed imparare a riconoscere le parti di se di cui è espressione. La voce infatti esprime la consapevolezza di ciò che siamo e sentiamo fisicamente, emotivamente e psicologicamente in un dato momento. Essa riflette lo stato complessivo dell’individuo e porta il segno ed il sintomo del suo vissuto. La voce è memoria della vita dell’individuo iscritta nel suo corpo. Lavorare sulla voce in sostanza significa lavorare sulla propria soggettività e sulla propria singolarità. La concezione del canto sensibile si fonda sul presupposto che la voce sia un sistema intelligente a disposizione di tutti noi, costituito da più livelli che si compenetrano, si influenzano e si integrano a vicenda, ma‟soprattutto che la voce è l’identità sonora dell’individuo: gesto, pensiero, relazione con il mondo e allo stesso tempo con l’invisibile, in una sola parola, la propria sensibilità. 
OBIETTIVI

L’obiettivo di questi incontri è quello di nutrire la possibilità dell’ascolto e dell’emissione del suono attraverso una più profonda percezione del proprio corpo, del movimento, della relazione con lo spazio e della relazione con l’altro. Il lavoro del Canto Sensibile è finalizzato alla ri-acquisizione dell’unità tra impulso fisico e vocale, tra voce parlata e cantata, nel tentativo di costruire una propria drammaturgia vocale individuale e corale.
ESERCIZI

– esercizi e vocalizzi per l’attivazione dell’ascoltoCanto sensibile 2
– movimenti volti a ricostruire la funzionalità inscritta nella struttura dei nostri corpi e a ri-contattare la facilità, il piacere di abitarlo e portarlo nello spazio, lasciando nascere da esso, nel presente dell’esperienza, il gesto vocale
– esercizi per il riconoscimento dei parametri fondamentali nel rapporto voce–udito e che hanno un ruolo chiave per l’emissione vocale
– esercizi di musica d’insieme per voci sole e con alcuni musicisti, ispirati in parte dagli studi di John Cage, Demetrio Stratos e Meredith Monk
– sessioni di canto individuale e di gruppo
TEMI 
– Organizzazione della muscolatura profonda e della colonna vertebrale – Spazi vuoti e spazi pieni – I 12 diaframmi – La scoperta dell’apparato sensoriale e nervoso nella voce – Ascolto osseo ed ascolto interno – Movimento come dispositivo del suono – Assi fondamentali che reggono il canto – Punti di sostegno della voce – Piani espressivi della voce – Elementi sull’apparato fono-articolatorio – Ridefinizione della propria identità sonora – Canto individuale e corale

L’insegnante : Meike Clarelli
Meike Clarelli
Ha elaborato un metodo di lavoro sulla voce chiamato Canto Sensibile® che insegna dal 2004 tenendo‟seminari a Modena, Bologna e in altre regioni italiane tra cui Toscana, Veneto, Umbria, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche. Si diploma nel 2001 alla Scuola Superiore per Attori di Emilia Romagna Teatri a Modena. Studia canto e pedagogia vocale con Imke McMurtrie (Germania). Fonda nel 2011 il progetto La Metralli, in cui è compositrice e cantante, che vince nel 2012 il Premio Ciampi come miglior canzone inedita d’autore. Con La Metralli firma la colonna sonora per una puntata di Missing dell’ABC americana e partecipa nel 2014 a Casa Sanremo. L’ultimo album de La Metralli “Qualche grammo di gravità” viene selezionato tra i 50 migliori album italiani all’edizione 2014 dal Premio Tenco. Nel 2013 e 2014 firma con Amigdala la direzione musicale di due edizioni del Festival di Arti Contemporanee Periferico, occupandosi soprattutto della programmazione musicale.