Teatro e musica

Teatro e musica

Teatro e musica
laboratorio per musicisti, attori, performers e amanti della musica, diretto da Stefano D’Arcangelo

Quando: tutti i giovedì dalle 17.00 alle 18.30 dal 13 aprile al 22 giugno 2017  (tranne il 27 aprile) (10 lezioni da 1h 30′)
Lezione di prova gratuita: 6 aprile 2017 dalle 17.00 alle 18.30
Quota di partecipazione: 120 € (+10€ tessera associativa e assicurativa Endas valide fino a settembre 2017)
Numero min- max di partecipanti: 6-15
Indumenti: gli allievi dovranno indossare indumenti che permettano di muoversi comodamente e calzettoni.
Il laboratorio teatrale è aperto a tutti, anche principianti assoluti

– Sconto studenti 10% 
– Sconto del 15% per chi si iscrive a 2 o più corsi (lo sconto è applicato agli ulteriori corsi, escluso quello con quota di partecipazione maggiore)
– abbonamento mensile* a “tutti i corsi” del Laboratorio 41: 100  € (*300 € da versare ad inizio trimestre)

Il suono è in noi, la musica è in noi. Ogni essere umano non solo ascolta musica ma è musica, suono, vibrazione, ritmo. La musica è un luogo da abitare.
Nel mondo delle relazioni la musica è solitamente vista come l’elemento inanimato con cui  spesso si imposta una relazione di tipo passivo. Nella migliore delle ipotesi la si intende come  una cornice sonora che valorizzi le nostre azioni, senza farne parte davvero. Da anni lavoro in senso inverso, inserendo la musica nel mondo delle relazioni primarie di cui ci si deve occupare con cura. Per questo motivo cercheremo di conoscere e intendere l’elemento musicale sotto una nuova veste, ascolteremo tipologie di brani diversi, vedremo da vicino le possibilità di dialogo con la musica attraverso le pratiche attoriali, le forme narrative  e ci addentreremo nel rapporto con la musica dal vivo, e quindi con i musicisti che la eseguono, dove diventa lampante la relazione bivalente tra musica e persona.
Musica come elemento attivo quindi, che entrando in relazione diretta con l’elemento umano ne modifica tutte le variabili. E, scopriremo, da esso ne viene modificata nella sua percezione, perché ricontestualizzata e rindossata. Ma se ciò non bastasse, giocheremo a scomporre e ricomporre una musica per poterla indossare meglio. Fino ad arrivare alla realizzazione di una musica che nasca con quell’azione, per quella narrazione. Ascolteremo. Rischieremo. Tenteremo.

Stefano D'ArcangeloL’insegnante: Stefano D’Arcangelo
Mi sono formato al D.a.m.s. indirizzo Teatro. Nel 2003 entro a far parte della Compagnia Fantasma. Sono stato ospite fisso della trasmissione di Radio Rai 2 “Via Emilia Night”, diretta da Marino Bartoletti e Giorgio Comaschi. Dal 2007 al 2010 ho lavorato per il Teatro San Martino di Bologna come light and sound designer. Nel 2008 e 2009 ho co-arrangiato ed eseguito dal vivo le musiche degli spettacoli “Partigiani!” e “Oltretorrente” che hanno debuttato a Montesole Dal 2002, con la Compagnia Fantasma, sono innumerevoli gli spettacoli di cui sono stato compositore, arrangiatore ed esecutore. In molti casi in stretta collaborazione con gli autori dei testi originali. Tra i tanti: “Previsioni del Tempo” di Wu Ming, “la Strategia dell’Ariete” di Kai Zen, “Il Corriere Racconta” in collaborazione con i giornalisti del Corriere della Sera, “Oltretorrente” di P.Cacucci. Dal 2007 collaboro con Daniele Bergonzi in alcuni suoi laboratori occupandomi della relazione tra teatro e musica.