Yoga dinamico Posturale

Yoga dinamico Posturale

Per informazioni sugli orari e costi del corso di Yoga contattare direttamente l’insegnante al 338 8436357, oppure paola@viryascuolayoga.it 

Corso di Yoga Dinamico Posturale
dalla Tradizione Orientale antiche pratiche combinate con la Ricerca Occidentale per alleviare lo stress e le tensioni muscolari.

Per ritrovare benessere risvegliando la propria forza vitale

Sequenze dinamiche guidate dal respiro, studio tecnico di posture cercando il “proprio allineamento”, lavoro a coppie.

Esperienza e ricerca di consapevolezza nella precisione del movimento,negli allungamenti muscolari, negli allineamenti scheletrici

La vita quotidiana ci porta ad assumere posture non sempre corrette, nel lavoro e in ogni altro momento. Il corpo assorbe e ricorda ogni istante di vita e risponde con la costruzione di una “ corazza ” che costituisce il nostro psicosoma. La nostra forma, la densità e il nostro stato di benessere dipendono da come noi viviamo tutto ciò che la vita ci riserva.

Il nostro corpo è lo specchio di ciò che viviamo

Per imparare a conoscersi, per alleviare i dolori fisici, le tensioni muscolari ed emotive abbiamo a disposizione “ il corpo ”, il quale ci parla attraverso le sue manifestazioni.

Il movimento ci aiuta ad alleviare tutte le tensioni a trovare benessere

.La maggior parte delle persone considera lo yoga una filosofia o un sentiero, ma pochissimi sanno che lo yoga è anche un’arte. Nessun artista può definire la propria opera artistica: che cosa sia l’arte lo si può esprimere solo attraverso l’arte stessa, non con le parole…” La diversità tra lo yoga e la danza è che lo yoga è un arte perfetta dell’azione e la danza è un arte perfetta del movimento. Nella danza c’è una manifestazione esteriore espressa dal movimento, mentre lo yoga, che pur comporta un intenso dinamismo interiore, all’osservatore

può apparire statico. Il movimento in effetti può essere minimo, ma l’attività è grandissima.Siamo tutti prigionieri della rete della lussuria, della rabbia, dell’avidità, dell’infatuazione, dell’orgoglio e della gelosia, sovvertimenti emotivi questi che ci colpiscono nella nostra vita quotidiana. Il danzatore si serve di questi turbamenti per trasformarli in espressioni artistiche, mentre lo yogi si sforza di dominarli….” B.K.S. Iyengar