Corso di Voce – Il Richiamo della Voce

Corso di Voce – Il Richiamo della Voce

Corso di Voce diretto da Meike Clarelli

VOCE I
Quando
:
 tutti i mercoledì dalle 18.45 alle 20.15, dall’11 ottobre al 20 dicembre 2017 (10 lezioni da 1h 30′)
Lezione di prova e gratuita: mercoledì 11 ottobre 2017 dalle 18.45 alle 20.30

VOCE II
Quando
: tutti i martedì dalle 16.45 alle 18.15, dal 10 ottobre al 12 dicembre 2017 (10 lezioni da 1h 30′)
Lezione di prova gratuita: martedì 3 ottobre dalle 16.45 alle 18.15

Quota di partecipazione
: 125 € (+10€ tessera associativa e assicurativa Endas valide fino a settembre 2018)
Numero massimo di partecipanti: 20
Il Corso di Voce è aperto a tutti, anche principianti assoluti

– Sconto studenti 10% 
– Sconto del 15% per chi si iscrive a 2 o più corsi (lo sconto è applicato agli ulteriori corsi, escluso quello con quota di partecipazione maggiore)
– abbonamento mensile* a “tutti i corsi” del Laboratorio 41: 100  € (*300 € da versare ad inizio trimestre)

Durante questi anni di insegnamento, di ricerca, di pratica vocale, di concerti come cantante o direttrice di un coro, mi sono resa conto che non è possibile rinunciare ad essere sempre allievo di ciò che si crede di conoscere meglio. La pratica vocale va di pari passo con il fare esperienza di sé, del proprio modo di esporsi alle cose e della qualità della relazione che si intrattiene con il mondo e queste capacità vanno coltivate e ascoltate per una vita intera. Quando ho iniziato a studiare canto immaginavo di dover lavorare sullo “strumento voce”, poi mi sono resa conto che la voce è strumento nella misura in cui riduciamo noi individui o soggetti pensati, sensibili, emittenti all’essere strumenti/oggetti per qualcosa, ma questo non corrisponde a tutta la realtà. Non credo più dunque all’idea che la voce sia solo uno strumento specifico/separato, credo invece che sia un sistema vitale intelligente costituito da vari livelli (tra cui quello neurofisiologico, osseo, sonoro, vibrazionale, energetico, emotivo, immaginifico etc. .) capaci di influenzarsi e integrarsi a vicenda, ma soprattutto che la voce sia l’espressione della nostra sensibilità e del modo di essere presenti a noi stessi e alla vita. Poiché la qualità e la libertà della nostra emissione vocale dipendono dalla nostra consapevolezza corporea e sensoriale in questo percorso sulla voce verrà dedicato uno spazio importante all’esplorazione di quelle parti del corpo in profonda relazione con la vocalità.
La voce è “richiamo” di sé a se stessi e agli altri.

TEMI PROPOSTI DURANTE IL CORSO

  • Liquidazioni e attivazioni
  • Riorganizzazione della muscolatura profonda e della colonna vertebrale
  • Esercizi per il riconoscimento dei parametri fondamentali nel rapporto voce–udito che hanno un ruolo chiave per l’emissione vocale
  • La scoperta dell’apparato sensoriale e nervoso nella voce
  • Ascolto interno ed ascolto esterno
  • Gesto e immaginazione come dispositivi del suono
  • Punti di sostegno del cantante
  • Piani espressivi della voce

Nel corso di questi anni, spinta anche dal bisogno di dare un nome all’esperienza fino ad ora fatta sulla propedeutica e sull’insegnamento vocale, ho elaborato una metodologia di lavoro che sostiene e accresce la consapevolezza di sé e della propria capacità espressiva attraverso la voce e che ho chiamato Canto Sensibile. L’obiettivo di questo approccio è ripristinare un rapporto armonico tra sé e la propria voce, tra sé e il proprio corpo, tra sé e la propria presenza sulla scena della vita e al tempo stesso poter godere di essa con pienezza e libertà.

L’insegnante : Meike Clarelli

Meike Clarelli

Meike Clarelli

Musicista e ricercatrice vocale dalla formazione eterogenea che spazia dal teatro, alla musica, alla poesia. Si diploma nel 2001 alla Scuola Superiore per Attori di Emilia Romagna Teatri a Modena. Frequenta l’Università di Musica contemporanea e jazz, presso il conservatorio Frescobaldi di Ferrara.
Studia successivamente canto e pedagogia vocale conImke Buchholz (Germania), canto etnico con Germana Giannini, ed inizia nel 2001 con Elisa Benassi un percorso di studio sul canto psicofonetico. Ha elaborato negli ultimi anni un metodo di studio della voce chiamato “canto sensibile” Nel 2008 fonda il Coro delle donne migranti “Le chemin des Femmes”. Nel Dicembre del 2010 produce con La Metralli, con lo scrittore Gabriele Dalla Barba e la fotografa Sophie Anne Herin il recital – Disperato Moderato con Brio, in prima assoluta la Festival di Arti Contemporanee di Modena Periferico. Dal 2009 è operatrice presso il “Centro contro la violenza alle Donne” di Modena. Ha studiato chitarra classica, arti marziali e medicina cinese per quattro anni ed ha una formazione in ambito psicanalitico e filosofico. Ha fondato ed è la cantante del gruppo musicale La Metralli, vincitore del Premio Ciampi 2012 e selezionato al Premio Tenco 2014.