Corso di Meditazione – Presenza mente corpo

Corso di Meditazione – Presenza mente corpo

CORSO DI MEDITAZIONE
diretto da Gianfranco Bertagni

Quando: tutti i martedì dalle 13.10 alle 14.10
I trimestre : 
dal 19 settembre al 19 dicembre 2017
II trimestre: dal 9 gennaio al 27 marzo 2018
III trimestre: dal 3 aprile al 19 giugno 2018
Lezione di prova GRATUITA! Prenotala inviando una e-mail a laboratorio41@gmail.com 

Numero min – max partecipanti :  6 – 20
Quote di partecipazione :
lezione singola: 11€
tessera 5 ingressi : 50 € 

tessera trimestrale : 100 €
tessera annuale: 270 € (a questa promozione non si applicano ulteriori sconti come “studenti” o “due o più corsi”)
tessera associativa e assicurativa endas, valide fino a settembre 2018 : 10€
le tessere 5 ingressi non sono soggette a sconti e sono valide solo per il trimestre in corso. In caso di iscrizione, la lezione gratuita sarà conteggiata come ingresso 
 
sconto studenti 10%
abbonamento mensile* a “tutti i corsi” del Laboratorio 41 : 100€ (*300 € da versare ad inizio trimestre)
sconto del 15% per chi si iscrive a 2 o più corsi (lo sconto è applicato agli ulteriori corsi, escluso quello con quota di partecipazione maggiore)
Le promozioni non sono cumulabili

Info:  laboratorio41@gmail.com/ gianfrancobertagni@yahoo.it
Il corso è aperto a tutti, anche principianti.

È un lavoro di presenza al nostro sentire, alla verità della nostra incarnazione. Sempre immersi nel mentale, siamo pressoché assenti alla nostra più potente e totale realtà. È una pratica di resa del nostro essere, di crollo delle sue corazze. Nella coltivazione della nostra apertura risonante è un immergerci nell’essere vero delle cose, nel suo flusso e nel nostro splendore: sei nel sentire, sei nella tua presenza. Un fluire e un dispiegarsi abbandonato alla realtà, sciolti in essa. È un’esperienza di non sforzo: non sei più nella volontà, ma nel lasciar essere. Esci dal fare e dagli scopi: in questo vuoto la distanza fra te e l’adesso si colma. Vogliamo muoverci nel nostro abisso di mistero. Ci si comprende allora non più padroni della propria verità, ma immersi nel suo manifestarsi. È una pratica di letizia nel sentirci scaturire da questa dimensione di cedevolezza rispetto a ciò che è dentro di noi. È divenire spazio, dove ciò che accade si realizzi.
È la via opposta al resistere, al chiudersi, alla guardia alzata, alla difesa: è invece il varco per l’apertura, per il disarmo, la docilità, l’arrendevolezza, il vuoto. Da questo varco c’è la grande possibilità.

L’insegnante : Gianfranco Bertagni

corso-meditazione-bertagniE’ nato il 2 dicembre del 1971 a Palermo, vive a Bologna. Laureato in filosofia e specializzato in storia delle religioni, ha ottenuto una Borsa di studio dell’Accademia dei Lincei per la specializzazione negli studi storico-religiosi. Ha frequentato la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini, lo Studio Teologico Accademico di Bologna, il Centro Studi Bhaktivedanta di Pisa e il Centro di Terapia Strategica. Già docente all’interno della cattedra di Storia delle Religioni dell’Università di Bologna e professore di Filosofia delle Religioni e Fenomenologia del Sacro presso l’IFST di Modena, svolge attività di docenza e formazione in diverse realtà aziendali italiane. Collabora con innumerevoli associazioni italiane. Nel campo degli studi si interessa soprattutto di filosofia e mistica comparata, di psicologia transpersonale, del rapporto tra talune correnti spirituali e la psicoterapia. Da più di vent’anni si dedica allo studio e alla pratica di tecniche di meditazione e in questi ultimi anni lavora soprattutto sul rapporto tra meditazione e lavoro sul corpo. Ha seguito seminari di meditazione zen con diversi maestri, tra cui Thich Nhat Hanh, Roland Rech, Sengyo Van Leuven, Diane Rizzetto, Charlotte Joko Beck, Ezra Bayda. Tra i suoi maestri di vipassana vi sono John Coleman, Stephen Batchelor, Bhante Sujiva, Ajhan Sumedho, Corrado Pensa. È autore di diversi articoli filosofico- e storico-religiosi, curatore di alcuni volumi e autore di vari testi, tra cui una monografia su Mircea Eliade e un dizionario sullo zen.